I miei calciatori sono individualisti o cooperativi?

I miei calciatori sono individualisti o cooperativi?

Abbiamo visto qualche giorno fa come sia utile per un allenatore cercare di capire in che modo i propri giocatori si pongano davanti ad uno stimolo, ad un richiamo, ad un’indicazione tecnica, delineando due tipologie di calciatore: quello proattivo e quello reattivo.

Andiamo adesso ad analizzare con altrettanta brevità altri due diversi atteggiamenti che possono contraddistinguere il modo di partecipare alle attività complessive di un gruppo: individualista e cooperativo.

Si tende a ritenere che i giochi di squadra siano necessariamente orientati a convogliare persone con personalità ben disposte a collaborare. In realtà vediamo, specialmente a grandi livelli, come sia semplice imbattersi in calciatori molto soggetti ad egoismi in campo, in parte condizionati anche dall’equazione prestazione individuale= successo.

In realtà il successo è frutto in gran parte dei risultati di una squadra, il cui lavoro armonico sul campo consente sempre di esaltare le caratteristiche individuali del singolo.

Quando un allenatore entra all’interno di un gruppo, la conoscenza della tendenza prevalente di un collettivo all’individualismo piuttosto che alla cooperazione è uno strumento importante al fine di veicolare i propri messaggi e comunicazioni in modo utile.

Il calciatore individualista tende all’indipendenza e, di conseguenza, ad adottare una comunicazione anche di tipo verbale che ruota attorno all’uso dell’ “io”, del “me”, a richiamare spesso i compagni di squadra per ricevere la palla, indipendentemente dall’utilità effettiva del momento, ad andare verso la porta da solo, a calciare continuamente senza appoggiarsi al compagno etc..

In questo caso, un mister ha la necessità di stimolare il ragazzo ad una maggiore partecipazione al gioco ed ai movimenti del gruppo, utilizzando però uno stile comunicativo che rispetti l’individualità del ragazzo. In questo senso è utile l’uso di un feed-back individuale cercando però di inserirlo all’interno di un ragionamento di tipo collettivo. L’obietttivo del singolo è importante in quanto funzionale a quello di squadra.

La retroazione individuale è inoltre finalizzata anche a non forzare eccessivamente il calciatore in discussioni di tipo collettivo, nelle quali la sua partecipazione è tendenzialmente bassa, nonostante la difesa delle proprie ragioni personali possa portarlo a partecipare anche in modo aggressivo (ciò dipende dal fatto che un ragazzo sia proattivo o reattivo).

In questo senso è utile che il mister riesca a spostare con flessibilità il discorso da un’ottica individuale ad una collettiva anche all’interno dello stesso dialogo davanti alla squadra, utilizzando terminologie e stimoli adatte alla soggettività dei ragazzi con cui lavora.

Al contrario, un ragazzo maggiormente cooperativo, è più disposto al dialogo con i compagni, sia verbalmente che durante il gioco (con la palla e nei movimenti), cercando la collaborazione della squadra al fine di migliorare la propria performance, ma, soprattutto, quella della squadra.

L’utilizzo del “noi”, della parola “squadra”, “compagni” è molto più frequente nel suo linguaggio e la sua partecipazione anche in fasi di dialogo di gruppo è maggiormente orientata ad uno stile democratico. In questi senso, la loro disponibilità a compiti precisi all’interno del gruppo ed al rispetto dei ruoli e degli spazi è maggiore, in quanto più intensa è l’attitudine a porsi in una posizione di subordine rispetto alle necessità di squadra.

Da notare che un leader, contrariamente a quel che si pensa, non è necessariamente colui che impone sugli altri il proprio pensiero, ma colui che riesce meglio a veicolare l’interesse del collettivo verso traguardi comuni.

Dr Fabio Ciuffini Area Psicologia dello Sport

Please follow and like us:
error
Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

BENVENUTI SU CALCIOSCOUTING

Seguici e Condividi!

Follow by Email
Facebook
Twitter

Analisi del potenziale calcistico

Preparazione Mentale per Atleti

Mental Training per Calciatori

La nostra Pagina Facebook

Modulo di Contatto

Maggio: 2014
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Archivi

Partnership