L’allenatore come Leader

L’allenatore come Leader

Cosa significa per un allenatore essere un leader all’interno di un gruppo? Un mister è sempre consapevole dell’importanza del proprio ruolo e delle sfumature anche di carattere emotivo che ruotano attorno alla sua figura?

 Il Leader viene spesso considerato figura carismatica in grado di condurre e veicolare gli interessi di un gruppo nella direzione di un obiettivo prefissato ponendo  l’accento sull’aspetto esecutivo del suo compito nella gestione di una squadra.

Nel calcio, così come del resto in altri sport, il leader è in realtà molto di più.

Desideriamo pertanto soffermarci sul significato e le sfumature di questa figura, innanzitutto introducendone i punti principali, per poi passare all’analisi di singoli stili di leadership.

L’allenatore è una figura che, trasversalmente ad ogni età del giovane calciatore, ricopre varie funzioni riassumibili in ambito sportivo in quella di formatore (il cosiddetto istruttore o insegnante), di guida e di modello.

Il Formatore (in senso stretto) fa riferimento alle sue competenze di natura tecnica e pertanto è colui che è chiamato ad attivare ed a stimolare nei ragazzi la crescita di conoscenze ed abilità di natura tecnica e fisica funzionali al gioco. In questo senso il formatore è un insegnante, che tuttavia non si limita a trasmettere delle informazioni, bensì ha la funzione di attivare nei ragazzi l’emersione di attitudini ed abilità in parte proprie di ciascun ragazzo, in parte da potenziare ed affinare secondo specifiche e programmate strategie (Leader tecnico)

La guida riveste invece un’importanza focalizzata maggiormente sull’aspetto etico e disciplinare e si contraddistingue per la necessità di svolgere compiti parzialmente delegati dai genitori dei ragazzi in specifiche frazioni di tempo. Durante un allenamento o una partita è l’allenatore a rappresentare la guida per i ragazzi e la sua leadership diviene pertanto di tipo morale (Leader morale).

Il concetto di delega è particolarmente importante in quanto tra genitori ed allenatore è necessaria una consapevolezza completa circa metodi, principi, regole che andrebbero chiariti all’inizio della stagione sportiva, almeno fino a quando il ragazzo è minorenne (nel rispetto dell’esigenza di una progressiva maturazione di autonomia e responsabilità individuale del ragazzo). Nonostante questo assistiamo a stagioni sportive e progetti tecnici che partono senza che non vi sia stato il minimo confronto con i genitori ed un’adeguata presentazione del mister e dei sistemi di lavoro adottati.

Infine, la leadership richiede anche che l’allenatore possa acquisire un’ulteriore funzione, ovvero quella di Modello. L’allenatore, oltre ad essere formatore e guida, rappresenta anche un esempio da seguire in quanto i ragazzi hanno necessità, soprattutto all’ingresso della fase adolescenziale, di acquisire competenze sempre più definite ed articolate. L’allenatore è colui che rappresenta la figura intorno alla quale ruotano aspettative, desideri di conoscenza e legittime ambizioni personali, specialmente in contesti professionistici. (Leader Idealizzato)

Ne deriva che esso costituisca una delle principali figure di riferimento del cosiddetto sistema sportivo,  ovvero uno dei sistemi sociali in cui il giovane calciatore è inserito (oltre a quello familiare, scolastico, sociale)

Le tre funzioni di Leader tecnico, morale ed idealizzato possono generare differenti stili di leadership, ovvero applicazioni e metodi diversi in funzione della personalità dell’allenatore e del contesto di riferimento.

Analizzeremo i vari stili di leadership in prossimi contributi.Stay Tuned!

HOME

]Dr Fabio Ciuffini, Psicologo, Consulente Area Psicologia dello Sport

Please follow and like us:
Previous Article
Next Article

6 Replies to “L’allenatore come Leader”

  1. Anna Antonucci

    Ringrazio il dr.Ciuffini per le precedenti risposte. Per questo articolo e’ vero che una grave carenza nelle scuole calcio delle società dilettantistiche e’ la mancanza di riunioni sistematiche con i genitori. Questo comporta che bisogna avere “fortuna” nel trovare l’ allenatore preparato che svolga anche il compito della società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

BENVENUTI SU CALCIOSCOUTING

Seguici e Condividi!

Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.calcioscouting.com/2014/08/27/lallenatore-come-leader">
Twitter
LINKEDIN

Analisi psicotecnica del Potenziale

Preparazione Mentale per Atleti

Mental Training per Calciatori

La nostra Pagina Facebook

Modulo di Contatto

Agosto: 2014
L M M G V S D
« Lug   Set »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Archivi

Partnership

Invalid slider id. Master Slider ID must be a valid number.