CHE COSA APPRENDE IL GIOVANE CALCIATORE CON IL MENTAL TRAINING?

CHE COSA APPRENDE IL GIOVANE CALCIATORE CON IL MENTAL TRAINING?

Mental TrainingOggi desidero presentarvi un sintetico elenco delle abilità mentali che un giovane calciatore riesce a sviluppare ed allenare attraverso un percorso professionale di Mental Training realizzato con il mio intervento diretto ed il supporto operativo di CalcioScouting.

Tale programma di lavoro (fortemente personalizzato sulla base del profilo psicologico dell’atleta) è un lavoro scrupoloso frutto di anni di  preparazione universitaria, formazione post universitaria sulla psicologia della prestazione e di esperienze ripetute con molti atleti di varie discipline sportive, finalizzate ad un’ottimizzazione e potenziamento della performance.

 

 

[feature_box style=”32″ title=”IL%20CALCIATORE%20IMPARA%20A%3A” alignment=”center”]

 

  1. POTENZIARE LA PROPRIA AUTOEFFICACIA ED AUTOSTIMA

    Il lavoro si sviluppa stimolando il giovane a valorizzare le proprie risorse e la propria percezione di efficacia nell’attività calcistica. Potenziare tale elemento richiede una parallela definizione di obiettivi da sviluppare a breve medio e lungo termine, sia sul piano tecnico che psicologico.
    L’atleta inoltre sviluppa consapevolezza circa le dinamiche in grado di influenzare la sua autostima.

  2. MIGLIORARE LA PROPRIA ASSERTIVITÀ

    Il calciatore impara a riconoscere alcune dinamiche comunicative realizzando un training specifico che gli consenta di sviluppare la propria capacità di manifestare pensieri, idee ed emozioni in modo equilibrato, aumentando sia la propria autoefficacia, sia il proprio senso di padronanza nelle situazioni.

  3. ANALIZZARE LA PROPRIA MOTIVAZIONE

    Attraverso il supporto del colloquio e di altre metodologie di intervento, il calciatore riesce ad interpretare meglio la propria motivazione personale, riconoscendo risorse e limiti del proprio processo motivazionale

  4. GESTIRE E MONITORARE LO STRESS

    Il Mental Training consente di approfondire le dinamiche relative allo stress positivo e negativo, rilevando il livello di stress generale e la capacità di recupero nell’atleta attraverso un monitoraggio costante nel tempo effettuato secondo metodi e tecniche specifiche e proprie dello Psicologo dello Sport.

  5. GESTIRE L’ANSIA E L’ATTIVAZIONE PSICOFISIOLOGICA

    Il calciatore sviluppa competenze in merito ai fattori personali che generano ansia negativa, imparando a riconoscere e gestire la propria attivazione fisiologica mediante apposite tecniche di rilassamento e respirazione.

  6. RICONOSCERE E CONTROLLARE LE PROPRIE EMOZIONI

    L’atleta analizza da vicino le proprie emozioni in partite positive e negative, la loro origine, la loro manifestazione imparando a controllare gli stati emotivi disfunzionali alla prestazione (emotional profiling)

  7. MIGLIORARE ED ANALIZZARE IL PROPRIO DIALOGO INTERNO

    Il percorso realizzato facilita l’atleta nell’analizzare e studiare da vicino il proprio modo di dialogare con se stesso, fornendogli competenze e tecniche utili a sviluppare atteggiamenti funzionali alla gestione del momento critico oppure a caricarsi adeguatamente in situazioni determinanti durante la gara.

  8. POTENZIARE IL LIVELLO DI ATTENZIONE E CONCENTRAZIONE

    Il calciatore acquisisce competenze specifiche in merito al processo ed allo stile attentivo  appropriati per il proprio sport, lavorando insieme allo Psicologo dello Sport per potenziare concentrazione, attenzione selettiva, distributiva e spaziale mediante adeguate tecniche allenanti.

  9. POTENZIARE IL GESTO TECNICO MEDIANTE ALLENAMENTO IDEOMOTORIO

    Il calciatore apprende tecniche applicative utili a potenziare o correggere specifici gesti tecnici o comportamenti tattici da migliorare mediante l’uso di tecniche di visualizzazione (imagery), utili anche in fase riabilitativa post infortunio.

  10. DEFINIRE OBIETTIVI DI POTENZIAMENTO

    Il Mental Training consente al giovane di sviluppare piani di lavoro automotivanti basati su principi di rilevanza, misurabilità e  raggiungibilità legati al fattore tempo ed acquisisce un metodo strutturato di valutazione e monitoraggio delle proprie prestazioni.

 

[/feature_box]

Il Mental Training è un programma di lavoro finalizzato all’incremento della performance
e del benessere psicologico dell’atleta.

Come tale deve essere condotto da un Mental Trainer Psicologo dello Sport. 

DOTTOR FABIO CIUFFINI
PSICOLOGO DELLO SPORT
ALBO REGIONE TOSCANA 4521

SITO WEB PERSONALE

PER INFORMAZIONI E CONTATTI

Mail: ciuffinifabio@gmail.com

TEL. 3200298136
(anche tramite whatsapp)

WhatsApp-icon

Please follow and like us:
error
Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

BENVENUTI SU CALCIOSCOUTING

Seguici e Condividi!

Follow by Email
Facebook
Twitter

Analisi del potenziale calcistico

Preparazione Mentale per Atleti

Mental Training per Calciatori

La nostra Pagina Facebook

Modulo di Contatto

Maggio: 2016
L M M G V S D
« Apr   Lug »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Archivi

Partnership