Calcio giovanile e lesioni cerebrali: come vanno le cose?

Calcio giovanile e lesioni cerebrali: come vanno le cose?

Uno studio effettuato in Canada presso il St. Michael’s Hospital nel 2013 relativo alle cause degli infortuni nei bambini ed adolescenti che praticano uno sport, ha potuto raccogliere una serie di informazioni  utili ad attuare auspicabili interventi correttivi agli impianti di gioco, finalizzati cioè a limitare l’incidenza di traumi e lesioni cerebrali. Li condivido volentieri con voi.

In sintesi, per quanto concerne nello specifico il mondo del calcio i maggiori infortuni che hanno colpito la fascia d’età compresa tra i 10-14 ed i 15-19 anni sono risultati conseguenti a calci ricevuti alla testa oppure a scontri aerei (prevalecalciontemente testa contro testa).

Nei bambini più piccoli, le principali cause di lesioni sarebbero riconducibili  invece all’impatto violento con il palo.

Come intervenire?

Sulla base delle rilevazioni effettuate,  i ricercatori hanno suggerito, nello specifico del calcio ed il relazione alla protezione dei bambini più piccoli,  l’installazione di apposite imbottiture in grado di ammortizzare eventuali scontri con la porta (da non escludere anche la possibilità di coprire i pali delle reti che delimitano il terreno di gioco, aggiungerei).

Piccole accortezze tecniche e comportamentali potrebbero in effetti, se coordinate anche a livello federale/istituzionale, risultare veramente decisive nella prevenzione di infortuni di questo tipo (decisamente delicati per la loro tipologia e natura), specialmente se accompagnate da buone prassi non sempre riscontrabili nei campi di gioco di periferia (recentemente mi è capitato di vedere delle travi scheggiate di legno posizionate immediatamente dietro al portiere!).

Prevenire situazioni che potrebbero compromettere l’incolumità dei giovani atleti, insomma, specialmente quando parliamo di sport nei quali la testa non è protetta ed in cui le dinamiche di gioco possono facilmente esporre a certe tipologie di lesioni e traumi cerebrali, non è certamente impresa impossibile!

Dott. Fabio Ciuffini
Psicologo dello Sport
Sito Web personale

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BENVENUTI SU CALCIOSCOUTING

Analisi psicotecnica del Potenziale

Preparazione Mentale per Atleti

Mental Training per Calciatori

La nostra Pagina Facebook

Modulo di Contatto

Giugno: 2017
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Archivi

Partnership

Invalid slider id. Master Slider ID must be a valid number.