I segnali di una squadra “in ansia”

Possiamo riconoscere I segnali di una squadra “in ansia”? Esistono degli indicatori in grado di segnalare uno stato di eccessiva preoccupazione, paura ed apprensione durante una partita? Certamente sì.

Affinché ciò sia possibile dobbiamo tuttavia premettere che una squadra non è una semplice sommatoria di singoli calciatori, bensì è entità caratterizzata da una propria identità, una propria personalità ed un proprio modo di affrontare gli eventi.

Maggiore è il grado di coesione di un gruppo, quindi più forti sono i legami sociali tra i componenti di una squadra ed il livello di intelligenza emotiva collettiva (conoscenza e capacità di cogliere ed interpretare le emozione dei compagni), più forte e robusta sarà la tenuta complessiva del gruppo dinanzi ad eventi negativi o stati ansiosi individuali.

È del tutto evidente anche come la squadra sia la risultante dell’interazione dei singoli e pertanto il temperamento e la personalità di ciascun calciatore influisce in modo significativo sul modo con il quale il gruppo risponde agli avvenimenti ed episodi del campo.
Basti pensare a quanto incida la mentalità di un leader nel determinare il grado di reattività complessiva della squadra dentro e fuori dal terreno di gioco.

Una squadra in ansia, diventa tale quando le personalità dei calciatori/ o calciatrici che la compongono sono particolarmente suscettibili di stati ansiosi individuali che, nella loro interazione, possono destabilizzare l’atteggiamento complessivo di tutti i compagni.

Un portiere insicuro e soggetto a frustrazione dopo un errore, probabilmente cadrà in ansia dinanzi alle manovre offensive degli avversari, determinando in tutti i difensori incertezza e mancanza di fiducia nell’appoggio e e la ricerca di vie brevi e non ragionate (buttare fuori la palla continuamente) pur in presenza di soluzioni di gioco alternative.

Si tratta insomma, di un circolo vizioso per il quale l’atleta in ansia stimola apprensione nel gruppo e viceversa.

Una squadra in ansia si caratterizza per:

perdita di coesione (sia di reparto che di squadra)

aumento della frequenza di passaggi sbagliati

incremento di aggressività negativa (l’ansia si associa spesso a rabbia se non gestita)

frenesia individuale e collettiva ed assenza di momenti di recupero e controllo dell’attivazione fisiologica (es. respirazione adeguata)

incapacità di adattamento alla pressione avversaria

calo dell‘attenzione e della concentrazione

aumento dei lanci lunghi non orientati

intensificazione della litigiosità tra compagni (richiami, urla, rimproveri)

incapacità di mettere in pratica anche le più elementari indicazioni correttive del mister

aumento della ricerca di soluzioni individuali estemporanee

aumento dell’aggressività nei confronti del direttore di gara o, all’estremo opposto, totale passività dinanzi alle sue decisioni o interventi (senso di impotenza dinanzi alla difficoltà)

manovra offensiva non equilibrata (la squadra si lancia in avanti in modo disorganizzato lasciandosi trafiggere continuamente e con estrema facilità dalle ripartenze avversarie) oppure per contrasto aumento della frequenza con cui viene ricercato l’appoggio al portiere (paura di avanzare)

diminuzione delle attività coordinate e “ragionate” con calo dell’armonia nella manovra

scarsa proattività nella ricerca di soluzioni

La competenza individuale nel fronteggiare lo stato ansioso, influenza positivamente la squadra e la sua tranquillità e fiducia nell’adattarsi a momenti di difficoltà collettiva, facilitando quel senso di sicurezza di gruppo che, a sua volta, rinforza positivamente la stabilità emotiva individuale.

Calcioscouting

Dr Fabio Ciuffini, Psicologo dello Sport. Per info ciuffinifabio@gmail.com oppure visitare il Sito Web personale

Please follow and like us:
Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

BENVENUTI SU CALCIOSCOUTING

Seguici e Condividi!

Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.calcioscouting.com/2015/05/05/i-segnali-di-una-squadra-in-ansia">
Twitter
LINKEDIN

Analisi psicotecnica del Potenziale

Preparazione Mentale per Atleti

Mental Training per Calciatori

La nostra Pagina Facebook

Modulo di Contatto

Maggio: 2015
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Archivi

Partnership

Invalid slider id. Master Slider ID must be a valid number.