Sacchi e lo ‘strano’ calciomercato italiano: “I colpi a giro per il mondo non sono la soluzione. Ecco perché”

Sacchi: “Credo che per un calcio migliore sia necessario cambiare atteggiamento”

In questi ultimi anni la cronaca del calciomercato nostrano ha palesato uno strano scatto in avanti di molte società italiane, che sono tornate ad effettuare acquisti di un certo spessore, in modo piuttosto inatteso. Ma si tratta di una vera crescita del nostro calcio oppure di un processo di ulteriore indebitamento senza fine?

Sembra pensarla così Arrigo Sacchi, ex tecnico e commissario tecnico della Nazionale ed ora commentatore televisivo, il quale ad un’intervista rilasciata a “Il Giorno” dichiara:

“Non credo che creare debiti su altri debiti sia la cosa giusta da fare. Un’azienda che lavora così non è destinata al fallimento? Siamo convinti che prendere giocatori in giro per il mondo sia la soluzione migliore e che questi siano in grado di adattarsi immediatamente al nostro calcio e alla nostra cultura. Non è vero. L’armonia si crea con il gioco, che non si può comprare, ma dev’essere favorito dalla bravura dell’allenatore e dalle sue idee. Credo che per un calcio migliore sia necessario cambiare atteggiamento. Se Tavecchio continua a dire che ci sono poche squadre in regola, significa che le altre sono destinate a fallire se non vengono rispettate le regole. O si mettono delle limitazioni chiare che devono essere rispettate, oppure così non si può più andare avanti”.

La sensazione è che i veri investimenti sul calcio italiano (soprattutto quello giovanile e dei vivai!) siano ancora lontani dal realizzarsi visto che le analisi derivanti dall’utilizzo di calciatori italiani nel massimo campionato italiano sono impietose.

CalcioScouting

Please follow and like us:
error
Previous Article
Next Article

4 Replies to “Sacchi e lo ‘strano’ calciomercato italiano: “I colpi a giro per il mondo non sono la soluzione. Ecco perché””

  1. nicola mazzeo

    Gli acquisti di giocatori dai paesi esteri, nascondono molto probabilmente operazioni finanziarie poco chiare.
    Il calcio, come le altre attività umane, risente della esasperata ricerca di risultati soprattutto economici, ad ogni costo, anche a mezzo di attività fuori dai confini della legge.
    I settori giovanili sono poco curati perché interessa andare all’estero a prendere prodotti già confezionati e magari con il condimento o forse l’ingrediente principale di “aggiustamenti finanziari” per il proprio tornaconto.
    Lo scadimento culturale, economico, etico-legale che caratterizza in larga misura la società italiana del nostro tempo, non risparmia neppure il mondo del calcio.

  2. Anna Antonucci

    Investire sui giovani significa anche avere allenatori capaci di insegnare calcio. Siamo sicuri che gli allenatori dei ns. settori giovanili non solo professionistici siano all’altezza? Inoltre c’è il problema economico. Non tutti i ragazzi hanno una famiglia economicamente forte che permetta loro di dedicarsi agli allenamenti. Chi deve andare a lavorare e’ penalizzato anche se di talento. Dovrebbero essere istituite borse di studio o aiuti economici anche per lo sport.

    • CalcioScouting

      Cara Anna la tua è una domanda interessante…Direi che in Italia ci sono i migliori allenatori del mondo, tant’è che abbiamo fatto scuola praticamente a tutti…Anche a livello di Settore Giovanile annoveriamo veri e propri monumenti del calcio, mi viene in mente Massimo De Paoli, Stefano Bonaccorso, Maurizio Viscidi e tanti altri…;basterebbe seguire queste istituzioni nazionali e internazionali per indirizzare l’attività nella giusta direzione; come dici tu, infatti, il talento da solo non è sufficiente, necessità di attivazione, attenzioni, partecipazione; tutto condito da tempi di attesa adeguati (pazienza). La frenesia e l’ottenimento del risultato rapidamente porta allenatore e società a perdere i giusti riferimenti, a smarrire la strada e, purtroppo, a non impostare l’intervento allenante nella giusta direzione…L’istituzione delle accademie territoriali (vedi Germania) potrebbe risolvere la situazione alle famiglie che vivono condizioni di disagio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

BENVENUTI SU CALCIOSCOUTING

Seguici e Condividi!

Follow by Email
Facebook
Twitter

Analisi psicotecnica del Potenziale

Preparazione Mentale per Atleti

Mental Training per Calciatori

La nostra Pagina Facebook

Modulo di Contatto

Luglio: 2015
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivi

Partnership

Invalid slider id. Master Slider ID must be a valid number.