FAQ Monitoraggio del giovane calciatore: le domande dei genitori

 

domande-frequenti

Allo scopo di rendere disponibili le migliori informazioni preliminari possibili al servizio di Monitoraggio del giovane calciatore e di stesura di RTI, mettiamo a disposizione delle famiglie una FAQ (Frequently Asked Questions) in grado di chiarire i più comuni quesiti giunti al nostro staff.

“Cos’è la © Relazione Tecnica Integrata?”

È un documento professionale risultante dall’osservazione tecnica, tattica e psicologico-comportamentale del giovane calciatore curata dallo Psicologo dello Sport e Mental Trainer Dottor Fabio Ciuffini e dall’osservatore ed Allenatore Uefa B Roberto Nencini. Si basa sul nostro modello di lavoro denominato © TT-CM, primo in Italia a strutturare questo tipo di intervento basato sui metodi e principi di scouting innovativi.

“A cosa serve?”

La RTI ha lo scopo di RILEVARE e MONITORARE le RISORSE, le POTENZIALITÀ ed i MARGINI di MIGLIORAMENTO del giovane atleta dal punto di vista sportivo e calcistico ma anche da quello mentale e relazionale.
Il documento restituito alla famiglia dopo il periodo di osservazione accordato, consente di delineare le MIGLIORI STRATEGIE utili dal punto di vista calcistico e psicologico al fine di AIUTARE IL CALCIATORE a POTENZIARE IL LIVELLO PRESTATIVO ed a OTTIMIZZARE le proprie ABILITÀ e TALENTO calcistico ai fini di un’adeguata esperienza sportiva.
La RTI rappresenta inoltre uno strumento di supporto per la famiglia e l’atleta in grado di costituire eventuale ed opzionale presupposto e base per attività di consulenza personalizzata.

“Come viene espletato il servizio?”

I due professionisti operano congiuntamente in fase di osservazione sul campo (in partita e, ove possibile anche per ragioni geografiche, in allenamento). Le sessioni di osservazioni consigliate sono 3 e consentono di osservare l’atleta in presa diretta monitorando tutti gli aspetti che intervengono nell’espressione della prestazione.

“CalcioScouting deve chiedere autorizzazione alla società in cui milita nostro figlio?”

Assolutamente NO. Il servizio è rivolto alla famiglia ed all’atleta e rappresenta pertanto una CONSULENZA PROFESSIONALE PERSONALIZZATA che non necessita di alcuna forma di autorizzazione.
La RTI non interferisce con le attività sportive della società, né tantomeno con quelle del giovane calciatore.
La società può indirettamente usufruire dei vantaggi conseguenti al monitoraggio, essendo tale strumento potenzialmente utile a migliorare la consapevolezza di sé dell’atleta.

L’ambiente che ruota attorno a nostro figlio verrà a conoscenza del servizio?

Il nostro servizio costituisce un normalissimo processo di osservazione e consulenza alla famiglia e non ha alcuna correlazione con dinamiche di altra natura (es. procura sportiva), rappresentando attività di supporto al benessere sportivo e psicologico del giovane . La RTI rappresenta per i genitori occasione di confronto tecnico e professionale con osservatori esterni ed imparziali.
La nostra attività viene tuttavia realizzata con MASSIMA RISERVATEZZA, non essendo necessario in alcun modo comunicare a terzi alcunché. Partecipiamo alle partite da monitorare come qualsiasi altro spettatore ed osservatore, preoccupandoci esclusivamente degli aspetti da monitorare e rilevare. Sarà naturalmente possibile sempre ed i qualunque momento incontrare la famiglia in separata sede per colloqui e confronti.

Come sarà restituita la RTI?

Al termine del periodo di monitoraggio, invieremo via mail o consegneremo personalmente ove geograficamente possibile la nostra Relazione finale.

A quale età è consigliabile richiedere la RTI?

Non c’è un’età preferenziale per realizzare il servizio. Il monitoraggio può infatti interessare sia bambini delle scuole calcio che ragazzi appartenenti ai settori giovanili. Può essere pertanto ampiamente utilizzato anche per il monitoraggio di calciatori dilettanti e professionisti.

Il servizio di monitoraggio è attivo anche per il calcio femminile?

Certamente Sì. Il nostro monitoraggio può essere tranquillamente applicato anche al calcio femminile ed alle giovani atlete che possono trarre vantaggio da un servizio finalizzato a supportare la crescita sportiva e personale ed a restituire alla famiglia validi spunti di riflessione e proposte di intervento.
CalcioScouting è da sempre ampiamente disponibile ad interfacciarsi con questo mondo in piena  e costante evoluzione.

È possibile avere un esempio di RTI per valutarne la qualità?

Certamente. Mettiamo a disposizione un colloquio conoscitivo con la famiglia attraverso la quale possiamo mostrare un esempio cartaceo di Relazione. In caso di distanza geografica, la RTI di esempio verrà inoltrata via mail durante un colloquio via Skype, o in caso di impossibilità, dopo preliminare colloquio telefonico.

Per info inviare una mail a infocalcioscouting@gmail.com

DICONO DI CALCIOSCOUTING

[divider style=”3″]

Ho puntato dritto su Fabio, Roberto e Calcioscouting per analizzare le peculiarità uniche, innovative, sotto il profilo psicologico e tecnico-tattico, del torneo internazionale di FUNino che ho organizzato a Monza, il primo in Europa. Ho visto giusto! Tutto lo staff si è dimostrato molto professionale, capace di cogliere alla perfezione le peculiarità dell’evento, con occhio attento (sguardo periferico sia sui bambini che sui formatori che sul pubblico) e metodi semplici ed efficaci. La relazione integrata che ne è scaturita è stata un vero e proprio gioiello, che ben evidenzia la quintessenza della proposta. Mi auguro di avere presto altre occasioni di collaborazione con uno staff di alto livello, spinto da una grandissima passione. 

Alessandro Crisafulli‎
Giornalista – Organizzazione corsi ed eventi Sportivi innovativi – Campagne Crowdfunding – Community Manager @Croqqer – ‎Gazzetta dello Sport
Link

[divider style=”3″]
Buongiorno ragazzi, ho letto le vostre considerazioni tutte d’un fiato, tanta era la curiosità. Il primo aspetto che voglio mettere in evidenza e che pur seguendo mio figlio in ogni attimo della sua vita calcistica, mi rendo conto di tante particolarità, che “l’occhio amatoriale” non riesce a cogliere ed è quindi giusto che siano stretto appannaggio di professionisti della materia. Quindi, per quanto possa essere utile la mia considerazione, credo che il vostro lavoro sia di livello assoluto. Vi ringrazio in particolare, per la cura e la dedizione con le quali svolgete concretamente, il mandato conferito. Grazie ancora.

Genitore
Scuola calcio toscana

[divider style=”3″]
Noi del ferrandina calcio (eccellenza) siamo felici ed onorati di aver conosciuto attraverso il nostro “nuovo progetto” persone piacevoli e competenti come voi. In questi anni ci siamo interfacciati diverse volte, analizzando e ricercando soluzioni alle diverse problematiche che attraversavano la nostra sfera calcistica. Grazie per i vostri utili suggerimenti, ed in bocca al lupo per il futuro!

Antonio Stigliano
Presidente Ferrandina calcio

[divider style=”3″]

“A volte guardiamo i nostri figli giocare a calcio, li esortiamo, li tifiamo, li applaudiamo e alcune volte fin troppo apertamente li critichiamo….A volte ne ammiriamo le azioni, il gesto tecnico, l’agonismo. Altre volte ci arrabbiamo, delusi dell’errore o della rinuncia….Ma forse non ci siamo mai chiesti cosa c’è dietro quel gesto, quel comportamento, quell’errore, quell’atteggiamento o  quella rinuncia.Non ci siamo forse mai chiesti com’è la relazione di nostro figlio con i compagni di squadra, cosa si attendono da lui e cosa si attende lui da loro per far risultare reciprocamente al meglio le capacità.Quale dote tecnica o psicologica valorizzare o quale comportamento limare o correggere all’interno del gruppo.E’ importante invece porsi la domanda e rivolgersi a persone competenti, perché non sempre il mister è in grado di farlo, preso com’è dalla squadra nel suo insieme, dagli allenamenti e dalla preparazione delle partite.Sono invece persone senz’altro competenti Roberto Nencini e Fabio Ciuffini, artefici di calcioscouting.com, al quale va il nostro ringraziamento di genitori per aver messo in luce, dopo un’attenta osservazione e con una dettagliata relazione tecnico-psicologica, i punti di forza e di debolezza di nostro figlio e per aver suggerito le strategie migliori da adottare sul campo, ma anche nella vita.

Grazie ancora ragazzi e… continuate così!

Il calcio giovanile ha bisogno di persone competenti come voi!”

Genitori
Giovane Calciatore Regione Lazio

[divider style=”3″]

Please follow and like us:
Previous Article
Next Article

One Reply to “FAQ Monitoraggio del giovane calciatore: le domande dei genitori”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

BENVENUTI SU CALCIOSCOUTING

Seguici e Condividi!

Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.calcioscouting.com/2016/01/12/faq-monitoraggio-del-giovane-calciatore-le-domande-dei-genitoriu">
Twitter
LINKEDIN

Analisi psicotecnica del Potenziale

Preparazione Mentale per Atleti

Mental Training per Calciatori

La nostra Pagina Facebook

Modulo di Contatto

Gennaio: 2016
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Archivi

Partnership

Invalid slider id. Master Slider ID must be a valid number.