Il Mental Training per l’apprendimento del comportamento tattico

calcio tattica

Il Mental Training per l’apprendimento del comportamento tattico

Il Mental Training è un percorso di preparazione psicologica finalizzato ad ottimizzare l’impiego delle abilità mentali nell’atleta, allo scopo di :

superare eventuali fasi di blocco psicofisico

► lavorare nell’ottica di un potenziamento della prestazione (conseguente all’acquisizione di nuove competenze e tecniche)

Esiste tuttavia una terza applicazione possibile nel calcio e negli sport di squadra in generale, di tipo collettivo. Ovvero il Mental Training finalizzato all’apprendimento tattico.

Uno studio pubblicato su ScienceDaily, nel giugno 2016 ha infatti dimostrato come l’applicazione dell’allenamento mentale già a partire dal calcetto (gioco che a livello cognitivo richiede grande risorse mentali essendo tra l’altro molto veloce ed imponendo ai calciatori scelte e decisioni ad alta frequenza) sia in grado di migliorare l’elaborazione mentale ( e la successiva esecuzione) della tattica di gioco in atleti sottoposti a specifico training.

Il Mental Training, infatti, può garantire anche utili applicazioni dal punto di vista tattico, considerando che, in sinergia con il Mister, è possibile dare ai calciatori  uno strumento in più in grado di far loro assimilare alcuni concetti tattici con maggiore efficienza. Scopo di questo processo è infatti quello di consentire agli atleti una migliore lettura delle possibili situazioni che possono verificarsi in campo, utilizzando la visualizzazione (imagery) come tecnica in grado:

[feature_box style=”5″ only_advanced=”There%20are%20no%20title%20options%20for%20the%20choosen%20style” alignment=”center”]

  • di facilitare l’interpretazione di possibili movimenti  degli avversari, lavorando mentalmente sulle potenziali contromisure da adottare in relazione alle soluzioni a loro disponibili
  • di supportare l’apprendimento delle richieste tattiche del mister, interpretando al meglio a livello motorio lo sviluppo di un’azione
  • di “provare” mentalmente comportamenti tattici presentati agli atleti che saranno poi successivamente impiegati sul terreno di gioco, attraverso un principio di “anticipazione” e di “immedesimazione” nei calciatori chiamati in causa.

[/feature_box]

Tale attività (denominata Joint Act Imagery) è realizzabile attraverso l’impiego di foto, video, o di situazioni raffigurate su lavagna, con un livello qualitativo presumibilmente proporzionato alla qualità del supporto utilizzato ed alla qualità dell’allenamento soggettivo all’imagery (ovvero sulla base della frequenza di allenamento psicologico e della capacità individuale di impiegare allo scopo non solo la componente visiva ma anche quella uditiva, tattile olfattiva e gustativa che garantiscono una maggiore fedeltà della visualizzazione).

 

Il Mental Training è un programma di lavoro finalizzato all’incremento della performance
e del benessere psicologico dell’atleta.

Come tale deve essere condotto da un Mental Trainer Psicologo dello Sport. 

DOTTOR FABIO CIUFFINI
PSICOLOGO DELLO SPORT
ALBO REGIONE TOSCANA 4521

SITO WEB PERSONALE
Logo biancoFotomia3

PER INFORMAZIONI E CONTATTI

Mail: ciuffinifabio@gmail.com

TEL. 3200298136
(anche tramite whatsapp)

WhatsApp-icon

Please follow and like us:
error
Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

BENVENUTI SU CALCIOSCOUTING

Seguici e Condividi!

Follow by Email
Facebook
Google+
Twitter
LINKEDIN

Analisi psicotecnica del Potenziale

Preparazione Mentale per Atleti

Mental Training per Calciatori

La nostra Pagina Facebook

Modulo di Contatto

Novembre: 2016
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Archivi

Partnership

Invalid slider id. Master Slider ID must be a valid number.