La formula del Talento?

LA FORMULA DEL TALENTO? I PREDITTORI.

È opinione sempre più diffusa ed è insegnato ai discenti nei corsi per osservatori di calcio, che l’ipotetica “formula del talento” si avvale di alcuni elementi chiamati predittori. A precisazione di questa affermazione, quando si parla di giovani, ricordo che nessuno di noi ha “la sfera di cristallo” e, nonostante i vari “guru” che si aggirano per i campi con “fare da intenditori navigati” (non tutti per fortuna)”, non esiste una formula del talento “scientifica”, ma degli elementi oggettivi “variabili nel tempo”, che aiutano l’osservatore a “identificare” un “potenziale” calciatore e un possibile talento. In concreto si parla di:

  • predittori fisici;
  • predittori atletici;
  • predittori ambientali o sociologici;
  • predittori psicologici

Ritengo importante sottolineare che i suddetti predittori, non vanno letti con “valenza assoluta”, ma considerati con una necessaria “elasticità mentale” per far si che l’osservazione (e la conseguente analisi e valutazione dell’osservatore) non ne sia condizionata in negativo.

Come intuibile (ma non troppo!), alla luce di questa breve introduzione, all’osservatore di calcio (ma anche alle società!) è richiesto un alto livello di professionalità per “intuire” (percepire) e “vedere” oltre il presente…,con prospettiva futura.

Ciò, è ancor più vero, quando l’occhio scruta e indaga il giovane calciatore! Per dare sostanza e un pizzico di pepe alla lettura di questo articolo, riporto ciò che ho trovato scritto sul “Manuale per l’osservatore calcistico” di Marco Zunino (Hoepli):

il profilo atletico nel calcio moderno, insieme a quello fisico, ha la precedenza sul profilo tecnico e tattico di un calciatore”.  

D’accordo o meno, questo è lo stereotipo del calciatore moderno. L’aspetto fisico atletico è presupposto indispensabile per il risultato sportivo. Nel calcio attuale, sempre più “spinto” e improntato a capacità fisico atletiche che esaltano la prestazione, è naturale comprendere “perché è data così tanta importanza” alla forza, alla resistenza, alla flessibilità e alla velocità!

Ma nei giovani calciatori tale caratteristica (fisico atletico) come va osservata? Quanto incide in termini selettivi e a quali errori può portare un’osservazione improntata in “maniera esclusiva” al fattore “muscolare e antropometrico“? Mi sembra doveroso spostare il focus sui giovani leggendo la “prestazione” come conseguenza di una sana formazione e una crescita armonica.

Ed è qui che entra in gioco l’ambiente di vita del giovane (famiglia, condizione sociale ed economica, competenze dell’allenatore e tipo di allenamento, qualità delle strutture sportive). La mia opinione personale mi porta a pensare che in fase prepubere e fino all’adolescenza, è da ritenere prioritaria per chi osserva, l’analisi della tecnica calcistica (coordinazione generale e specifica), la lettura degli spazi, il grado di partecipazione al gioco…,  prima ancora dei predittori fisico atletici! Lo stesso Zunino, nel suo libro, ricorda infatti che il bambino…

“non nasce con il profilo fisico e atletico definito, ma nasce con il profilo mentale garantito dalle capacità coordinative e cognitive, quindi l’osservatore potrà osservare-valutare, in prima istanza, la predisposizione alla tecnica del gioco del calcio”.

Solo a completamento della crescita fisica l’osservatore potrà fare una valutazione d’insieme (globale). Per essere maggiormente esaustivi e per meglio comprendere l’importanza del lavoro dell’osservatore calcistico in riferimento all’individuazione del talento ci siamo avvalsi dell’aiuto e della competenza di un giovane preparatore atletico.

Nel prossimo post Gennaro Falanga ci darà delle “diritte” sull’importanza della componente fisico atletica del calciatore con particolare attenzione rivolta ai giovanissimi atleti! Come nostro costume, abbiamo aperto un confronto costruttivo con Gennaro per comprendere caratteristiche peculiari per ogni fascia età, la differenza tra età biologica e anagrafica, le false convinzioni o i retaggi culturali da superare per una migliore analisi del potenziale fisico atletico del calciatore e…,altro. 

Rimani sintonizzato. 

HOME

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Alessandro Zara ha detto:

    Ottimo articolo!
    Molto interessante, scritto molto bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.