L’osservazione del talento secondo il TT-CM

L’osservazione del talento secondo il TT-CM

Ho già parlato di talento, ma in questo breve contributo desidero rilevare alcuni aspetti basilari del concetto, che credo possano spiegare bene quello che andiamo ad osservare, valutare e relazionare nei giovani calciatori nell’impiego del nostro originale metodo e modello di lavoro, il TT-CM.

  • Cosa significa per un giovane calciatore possedere talento?

Naturalmente la risposta più probabile è il possesso di qualità tecniche e tattiche sopra la media, in grado di distinguerlo dagli altri consentendo il raggiungimento di prestazioni di particolare rilevanza.

Il talento deve essere evidente agli occhi del ragazzo e costituire non un punto di arrivo o di banale “narcisismo tecnico“, ma un punto di partenza fondamentale a stimolare il potenziamento della prestazione a 360°, ovvero dal punto di vista atletico, tecnico, tattico e psicologico.

Secondo il modello di Williams i potenziali predittori del talento nel calcio sono definibili in 4 categorie specifiche, di tipo:

  • fisiologico (capacità aerobica, resistenza anaerobica, forza muscolare)
  • antropometrico (altezza, peso, corporatura, muscolatura, crescita)
  • psicologico (competenze cognitivo-percettive ovvero attenzione, anticipazione, decision-making, intelligenza di gioco e personalità, ossia gestione dell'ansia e della paura, fiducia, motivazione)
  • sociologico (supporto familiare, provenienza culturale, educazione, interazione con l'allenatore, ore di allenamento)

E come possiamo orientare un Talento?

La nostra idea è che il talento vada:

  • IDENTIFICATOosservando tutte le sfaccettature con le quali può manifestarsi
  • ATTRATTOcreando precondizioni di crescita e sviluppo sotto tutti e 4 i punti di vista sopra elencati
  • TRATTENUTOallenato con costanza e sacrificio, senza cadere nell'errore di accontentarsi di quello che esso produce nell'immediato
  • ATTIVATO, scovando margini di miglioramento della performance e stimolando il ragazzo a potenziare aree di competenza e conoscenza nuove, anche attraverso la preparazione mentale

Come osservare il Talento?

Il calcio è la risultante di una complessa integrazione di talenti diversi (tecnici, tattici, relazionali, comunicativi, attentivi, strategici) dalla cui complementarietà nasce il seme della crescita sportiva ma anche morale e personale di una squadra.

Osservare il talento significa andare oltre il banale, oltre "l'ovvietà degli occhi", significa quindi VALUTARE IL MARGINE DI MIGLIORAMENTO sotto tutti gli aspetti in gioco, SENZA TRALASCIARE LA RILEVANZA E L'IMPORTANZA del contesto FAMILIARE e SOCIALE in cui il ragazzo cresce ogni giorno.

Tutti elementi in grado di aumentare la predittività dell’osservazione.

tt-cm

HOME

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. 11 novembre 2016

    […] Tuttavia ritengo che l’acquisizione di prestazioni sportive ed il valore di mercato non possano prescindere da un’analisi completa del potenziale che integri la valutazione tecnico-sportiva con riferimenti ed indicatori psicologici ed attitudinali, come da noi proposto da tempo. […]

  2. 16 dicembre 2016

    […] un allenamento è una tappa molto importante del nostro processo di monitoraggio (©TT-CM), sia nei giovanissimi calciatori che in quelli più “grandi”. La dinamica del lavoro […]

  3. 1 marzo 2017

    […] risposta ci viene da France Football che ha stilato una classifica dei talenti destinati a ricoprire un ruolo di primo piano nel prossimo […]

  4. 1 marzo 2017

    […] un allenamento è una tappa molto importante del nostro processo di monitoraggio (©TT-CM), sia nei giovanissimi calciatori che in quelli più “grandi”. La dinamica del lavoro […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *