Roberto Benesperi: “Il Maestro della Tecnica? Ancora poco conosciuto in Italia”

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. nicola mazzeo ha detto:

    Benesperi è davvero un maestro. ha toccato i punti fondamentali del calcio moderno: tecnica superiore e capacità cognitive. occorre quindi lavorare sulla tecnica individuale e sulla psicocinetica sette giorni su sette, salvo partite. Ma come si fa a fare tutto ciò se i tecnici sono in larga misura impreparati e si fanno pochi allenamenti settimanali?
    Un tempo i bambini giocavano in strada anche 5 ore al giorno; i vari Maradona, Messi, Cristiano Ronaldo etc. etc. vengono da lì. Oggi se qualcuno sussurra che occorre aumentare in modo consistente le ore di formazione, soprattutto a partire dai più piccoli per correggere sul nascere difetti individuali, viene preso per pazzo.
    Un piccolo rammarico ” il mio capitano” Brando Mazzeo ha partecipato ai camp di Fiorentina, Empoli ( al monteboro ) e Barcellona a Perugia, si è perso Roberto Benesperi a Maliseti!!!!!!!!!!!!!! un vero peccato.

    • CalcioScouting ha detto:

      Nulla è perduto. Vedrà che ci saranno altre occasioni..
      Non posso che confermare la bontà di quanto visto, anche dal punto di vista psicologico nelle modalità di gestione dei ragazzi.
      Saluti

  2. Roberto Scandroglio ha detto:

    Se il giocatore moderno dovrà possedere una tecnica superiore .. se l’istruttore dovrà avere tanta pazienza , tanta passione e la competenza necessaria … bisogna formare gli istruttori che possano trasmettere e far apprendere correttamente la conoscenza dei movimenti fondamentali del gioco come le lettere dell’alfabeto e le note musicali, valide per tutti, ma che si esprimono con la propria individualità…. talento e capacità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.