Settori giovanili in Europa: l’Anderlecht

fotoL’Anderlecht è una società calcistica che milita nella massima serie del campionato belga. A livello nazionale vanta 33 titoli, l’ultimo dei quali vinto nella stagione 2013/14. Ma perché parlare con particolare riguardo della squadra di Bruxelles? La risposta a questa domanda è molto semplice… a parlare sono infatti i risultati!  Molti calciatori giovanissimi come ad esempio il centrocampista Praet (22 anni), hanno giovato del lavoro svolto dalla società belga che ha monetizzato il passaggio del calciatore alla Sampdoria del Presidente Ferrero. Le attenzioni verso il proprio vivaio sono il “biglietto da visita” dell’Anderlecht che rappresenta un vero e proprio modello di riferimento anche al di la dei confini nazionali.

I casi di Lukaku e Hazard, giocatori di fama internazionale, non sono casi isolati. A questi giovani talenti si sono aggiunti campioni in erba che, a piccoli passi, si stanno affermando con grande determinazione. Youri Tielemans è un classe ’97, centrocampista dai piedi buoni e da una spiccata intelligenza tattica, nonostante la giovanissima età ha collezionato molte presenze in massima divisione belga ma anche in Champions League (6 presenze stagione 2014/15) e Europa League! Manco a dirlo, è nel mirino dei massimi club d’Europa.

Altri giocatori provenienti dalle giovanili dell’Anderlecht stanno crescendo ed anche il livello qualitativo della nazionale belga può rappresentare una lieta sorpresa ai prossimi europei del 2016. Ma qual’è il metodo applicato dalla compagine belga? Chi, da vicino, ha studiato il fenomeno Anderlecht ha compreso la complessità e la particolare attenzione ai dettagli dei massimi dirigenti dell’Anderlecht. Una parola magica riassume tutto.

 COMPETENZA…. a 360°!  

Andiamo a vedere da vicino il metodo…

il livello Tecnico sono ricercati dagli scout e allenati dagli istruttori:

  • Tecnica in velocità
  • Intelligenza calcistica
  • Visione di gioco

A livello Tattico è richiesto:

  • Un sistema di gioco specifico per fasce d'età
  • Uno sviluppo ordinato del modulo applicato

In pratica fino ai 14 anni il modulo applicato è il 3-4-3 con un difensore centrale e due esterni difensivi che tendono ad allargarsi per sviluppare gioco. Questa soluzione è applicata al fine di allenare le abilità difensive in situazioni di 1>1! Fantastica soluzione in prospettiva futura: mettere in “difficoltà programmata” il reparto difensivo per fargli fare più esperienze possibili!!! Dai 15 anni il modulo di gioco cambia, viene applicato un 4-3-3. In questo caso il focus è sviluppare gli automatismi di reparto e l’abilità degli esterni in fase di attacco. In entrambi i moduli, ORDINE e CORRETTA DISLOCAZIONE E OCCUPAZIONE DEGLI SPAZI, sono le basi sulle quali viene costruito il gioco, basato sul fraseggio e sulla ricerca dell’ampiezza, sfruttando le corsie laterali. Viene inoltre sollecitato lo sviluppo del contropiede secondo il principio dell’attacco dello spazio libero in transizione positiva.

Le Qualità Fisico-Atletiche

In fase pre-puberale l’aspetto fisico è considerato poco o niente. Con l’adolescenza e la specializzazione del ruolo (15 anni circa), la società Anderlecht valuta la posizione che il giocatore andrà ad occupare in campo per valutare se ha i requisiti fisici per emergere. In sostanza c’è grande attenzione allo sviluppo delle qualità fisico atletiche del singolo in funzione del ruolo. Lo sviluppo incrementale delle capacità condizionali avviene sia a secco che con il pallone.

Anderlecht e Tutela del Talento

L’ ottanta per cento del talento ha origine dalla mentalità e dalla voglia di migliorare. Le sole capacità tecniche e atletiche spesso non bastano… Queste sono le parole di uno dei tutori-educatori che si occupano dell’assistenza e dell’inserimento dei giovani e della valutazione dei comportamenti di alcuni giocatori del settore giovanile. Tutelare il Talento dei Giovani di Prospettiva è la Mission degli educatori che, avendo una radice socio culturale diversa l’uno dall’altro, permettono al giovane di stabilire un contatto più intenso e partecipativo con colui che sentono più “vicino”.

Fiore all’occhiello: Strutture Sportive di Primo Livello

Il Royal Sporting Club Anderlecht è la “casa” della squadra. Tutto è raccolto nella sede di Neerpede, campi da gioco, uffici e sede societaria. Il favoloso centro di formazione è stato costruito con lo scopo di dare al giovane calciatore la migliore formazione possibile. Una particolarità interessante è costituita dalla presenza degli spogliatoi, dislocati in sequenza, su più piani; questo per dare uno stimolo in più al giovane calciatore che, anno dopo anno, si propone di salire al piano superiore fino a raggiungere lo spogliatoio più ambito, quello della prima squadra!

Considerazioni

L’Anderlecht è una società che pone attenzione allo sviluppo e all’educazione del Talento. Lo si evince da una scrupolosa organizzazione che cura i dettagli, sia di natura tecnico-tattica che psicologici. Se a ciò si aggiunge un centro sportivo all’avanguardia, corredato da tutto ciò di cui i calciatori abbisognano (compreso un campo regolamentare al coperto!) si capisce che le “fortune” del Club non sono frutto del caso, ma di un elevato livello di competenze da parte delle componenti societarie che “guidano” il ragazzo attraverso un percorso didattico sportivo che mira alla valorizzazione della persona ancor prima del calciatore. L’ Anderlecht rappresenta un esempio da seguire a livello europeo, a riprova di ciò molte società si stanno attrezzando per fornire quelle strutture necessarie e quelle competenze indispensabili per “identificare, attrarre, trattenere e attivare il Giovane Talento“.

“Il Talento è una fonte da cui sgorga acqua sempre nuova. Ma questa fonte perde ogni valore se non se ne fa il giusto uso”.  Ludwig Wittgenstein

HOME

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. 1 marzo 2017

    […] un calcio che deve andare nella direzione dello sviluppo dei settori giovanili e della produzione di “talenti fatti in casa” non vi è dubbio che questo tipo di […]

  2. 6 aprile 2017

    […] di parlare di uno che gioca da una vita, perché Tielemans governa il centrocampo dell'Anderlecht ormai da qualche stagione… E non ha nemmeno venti anni. Quest'anno, però, sembra aver fatto un […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.